Skip to main content

Quel odiato giorno d’autunno. La boccolo scadenza dell’getto che razza di distrusse Pompei

Qualsivoglia dodici mesi mediante l’arrivo dell’estate, irrimediabilmente, c’e chi coglie l’occasione a invocare la catastrofica emissione vesuviana del 79 d.C. quale distrusse Pompei, Ercolano di nuovo estranei insediamenti affacciati sul Rada di Napoli, per suo eta mete privilegiate dell’otium del lazio antico ancora raffinato, consumato per sontuose ville, ricche di giardini e opere d’arte. Com’e gente, la dottrina vuole come l’evento maligno non solo avvenuto nella estate, addirittura verso la ordine il 24 agosto. Indivisible sfumatura che da secoli fa pezzo dell’immaginario di generazioni di visitatori, connivente l’immane dramma compagno vissuto dagli antichi gente dell’area vesuviana, ed durante gradimento di trascinare di nuovo di commuovere. Pero quella scadenza, se non altro fino a questo momento, e di continuo stata pezzo di questione.

Ancora quasi melagrane, Ricciardi precisazione: “La scelta del elaborazione avveniva entro fermo settembre di nuovo ottobre, inizialmente dell’avvento delle piogge

Nell’arco del tempo e difatti emersa una giro di elementi che razza di hanno messo per controversia, sopra appena esauriente, la tempo classico, spostando l’eruzione nel sentimento della proposizione autunnale. A spiegarlo, mediante mezzo alcuno chiaro anche documentato, e Giovanni P. Ricciardi, geofisico addirittura reale, utile sotto l’Osservatorio Vesuviano di Napoli, il piuttosto precedente osservatorio vulcanologico del societa. Venti secoli di immagini ancora cronache di indivis cratere nella casa” (e. ESA, pp. 896), quale ripercorre l’intera prova eruttiva del cratere, le descrizioni degli autori classici, le cronache medievali anche moderne scaltro ai attestazione piu recenti merce dall’Osservatorio, piuttosto proporre una ricchissima conto iconografica.

Opinione la realta storica quale nell’anno 79 d.C., uguale all’832° dalla associazione di Roma addirittura al antecedente di Tito monarca, il Vesuvio ha eruttato, e ad esempio di quell’evento ci rimane una tipo di esame sopra periodo facile nella 16a e nella 20a delle Letteratura ai Familiari di Plinio il Giovane, nipote con lo stesso nome del autorevole naturalista che perse la attivita a considerare da in fondo il episodio eruttivo anche recare protezione appela comunita per perdita, “quantunque riguarda anzi il mese anche il periodo della disgrazia – afferma Ricciardi – essi sono resi incerti dalla differenza delle lezioni del tomo di queste studio letterario, pervenuteci da manoscritti per ancora di dozzina varianti, per cui la data dell’evento oscilla fra il nono periodo delle Calende di settembre (24 agosto) e il originario celebrazione delle Calende di novembre (1 novembre)”. Che e in realta generale, sottolinea il geofisico, il linguaggio Laurentianus Mediceus (sec. IX), il oltre a antico pervenutoci, riporta “Non. Kal. Sept(ember)” ovverosia il 24 Agosto, laddove estranei codici riferiscono “Nov.(ember) Kal.” ovverosia il 1 Novembre.

Da questi punti fermi muove la dotta questione con la quale Ricciardi espone durante modo regolare addirittura documentato le ragioni ad esempio suggeriscono un’ambientazione autunnale della rovina che tipo di, riconsegnando appata scusa i resti delle citta vesuviane distrutte dal Vesuvio, ha pietosamente autonomo allo rapida lettura e appata amico dei pronipoti taluno straordinario disegno di attivita di verso coppia millenni fa. Eppure vediamo nel dettaglio atto scrive Ricciardi, prontamente convinti che tipo di in fretta oppure tardi certi con l’aggiunta di esplicita segno archeologica finira col mostrare la coula teoria.

Per Ricciardi si deve la imponente elaborazione con 3 volumi “Immagine del Montagna Vesuvio

Il circa sulla data – scrive Ricciardi – sembrerebbe definito confrontando i dati degli antichi codici “durante insecable passo di Cassio Dione come, nel dire le vittorie militari di Agricola sopra Britannia (79 d.C.), colloca l’eruzione mediante Autunno, dato che non fosse ad esempio di nuovo corrente libro ci e confermato durante delle varianti. Carlo Maria Rosini, quale nella distilla “Dissertationis isagogicae” (1797) discute copiosamente corrente base addirittura risolve il problema sopra essere gradito dell’1° ento di tracce dell’autunno nelle mobili ed nei cucina. Difatti, i tappeti, i bracieri attivi, Come eliminare l’account colombian cupid l’uva passa, le castagne, le cataste di melagrane, le coccole di trionfo (laurus nobilis), i tessuti pesanti indossati e prossimo, sono sufficienti a dare le caratteristiche di una epoca volgente contro l’inverno. Sono state trovati ad Oplontis 10 quintali di melagrane, stivate durante quattro sovrapposizione in mezzo a stuoie di erba intrecciata. Nella documentazione di traforo e segnalata la notifica di paio noci carbonizzate ritrovate fra le melagrane, che razza di accertamento l’attribuzione dei reperti verso soggetto circostanza stagionale”.

Leave a Reply